Loading...

Storia - Soliani EMC, materiali e prodotti schermanti

Storia
1980
La S.I.R.I. sas avvia la produzione in Italia di guarnizioni schermanti rivestite con tessuti conduttivi specifici stabili alla corrosione galvanica (per la prima volta viene utilizzato solo Nickel per il trattamento) e le prime guarnizioni in silicone elettricamente conduttivo secondo la MIL G 83528, con articoli anche in Nickel-Grafite e durezza shore secondo specifica del cliente.
L’Ing. Ivano Soliani fonda la S.I.R.I. sas. L’intento è creare la prima produzione in Italia di articoli per la schermatura elettromagnetica, destinati a soddisfare la sempre più crescente richiesta del mercato nazionale.

I prodotti trovano immediato impiego nel settore delle Telecomunicazioni, da parte di aziende come Telettra, Olivetti, Alenia, GE, Marconi e Siemens Italtel. In breve tempo si avviano anche le prime forniture in ambito militare con R.Piaggio, Garofoli, Foker e OtoMelara e le collaborazioni con diversi laboratori in Italia per i test sulla compatibilità elettromagnetica (EMC).
1984
1985
Il rapido sviluppo dell’azienda consente di ottenere il riconoscimento NATO, attraverso la SIRTI e l’Aeritalia con la qualifica AQAP4.
Inizia un rapporto di fornitura anche in campo medicale con aziende Svedesi, Francesi e Svizzere. Vengono realizzati prodotti specifici per il settore Spazio con Oerlikon Contraves e Alenia per il satellite Tetered.
1986
1994
Inizia la produzione di pannelli honeycomb alveolari in acciaio, oltre a quelli in alluminio.
L'utilizzo di tessuti elettricamente conduttivi per la realizzazione di guarnizioni schermanti fa optare per l’investimento in una linea di metallizzazione per tessuti di poliestere trattati con Nickel e altri materiali. La linea viene installata presso la nuova unità produttiva situata in Cavallasca (CO).

Gli utilizzatori vedono, rispetto ai produttori esteri, vantaggi quali:

- stabilità della resistività superficiale;
- forte adesione del Nickel alle microfibre;
- resistenza all’abrasione.

Viene iniziato il trattamento di metallizzazione anche su non tessuti.
1995
1996
Inizia la collaborazione per articoli TEMPEST e la costruzione dei primi locali schermanti con i tessuti Soliani e viene rilasciato alla S.I.R.I. sas un riconoscimento per la specificità della operatività.
La S.I.R.I sas viene conferita nella Soliani EMC s.r.l., sempre a Como, nella nuova sede di Via Varesina. Viene avviato un nuovo impianto di verniciatura con prodotti elettricamente conduttivi.

La possibilità di disporre di propri tessuti elettricamente conduttivi spinge l’azienda a sviluppare una linea di rivestimento di guarnizioni armate che trovano applicazione su quadri elettrici, schelter, ecc…
1998
2001
Inizia la produzione di profili estrusi in silicone elettricamente conduttivo e la partecipazione a progetti della Comunità Europea, con il 6° Programma Quadro LIDWINE. Si aprono nuovi orizzonti applicativi e collaborazioni internazionali con Israele, India, Norvegia e Olanda. I progetti in ambito Regione Lombardia danno buona visibilità e raggiungono sempre punteggi elevati. I progetti di Ricerca & Sviluppo per l’eccellenza nei meta-distretti industriali della Lombardia per Nuovi materiali è poi seguito da altri progetti sempre promossi dalla Regione Lombardia.
Nel Marzo 2003 la Soliani EMC raggiunge l'ambizioso traguardo della Certificazione del proprio sistema di gestione per la Qualità secondo la norma internazionale UNI EN ISO 9001.
2003
2009
Per le proposte innovative nel campo della sicurezza sul lavoro la Soliani EMC viene premiata nell’ambito del progetto SOLITECH.
La Soliani EMC si qualifica al primo posto nell’ambito del programma regionale DAFNE Distretti Aggregazioni e Filiere Nuove e/o Emergenti con il progetto dal titolo “CashFlex - canaline schermanti flessibili con tessuto conduttivo per cavi di segnale ad impiego aeronautico” con partner AgustaWestland.

Con questo progetto inizia una nuova attività in campo aeronautico con forniture alla AIRBUS per il velivolo A400 M, alla AERMACCHI per l’M346 e alla società russa Sukoy per il modello 100. La fornitura di materiali schermanti e stabili alla corrosione ambientale, oltre che leggeri, apre nuove strade.
2010
2011
Viene raggiunto un accordo di collaborazione con la società EMBRAER di Sao Josè Dos campos in Brasile.

Al fine di migliorare le prestazione dei prodotti viene realizzato un laboratorio per prove pre-compliance di compatibilità elettromagnetica.
Viene avviato un processo di accoppiamento dei tessuti conduttivi a parti in composito, che sposta l’attività in campo Automotive per lo sviluppo dell’auto elettrica.
2012
2013
L’ottenimento della certificazione EN 9100 “Sistemi di gestione per la qualità - Requisiti per le organizzazioni dell'aeronautica, dello spazio e della difesa”rappresenta un ulteriore riconoscimento per la ditta il suo staff.